arrlem- arredamento di design torino
Da dove viene la sedia?
marzo 19, 2018
arrlem_ falegname torino
La troncatrice da falegname
marzo 22, 2018
Show all

Il soggiorno della casa

arrlem_ mobilificio a torino

In uno dei suoi scritti, il filosofo greco Aristotele definisce l’uomo “un animale sociale” cioè un essere che tende per natura ad aggregarsi ad altre persone; non può quindi mancare nell’evoluzione della casa, una stanza atta a ricoprire tale funzione, stanza che oggi chiameremo soggiorno, ma nel corso dei secoli ha avuto diversi nomi e diverse sfumature.

In epoca greca la stanza di rappresentanza era l’Andron, l’accesso a tale stanza era consentito ai soli uomini, mentre le donne si riunivano nel Gineceo. Per creare una netta separazione tra i due ambienti, le stanze erano posizionate su due piani diversi: piano terra gli uomini e al primo le donne.

Nelle prime domus italiche prendeva il nome di Tablinum che aveva inoltre, anche la funzione di camera nuziale, persa poi nella domus romana. In questo periodo gli ospiti potevano anche essere accolti nel Triclinium che può considerarsi l’antenato della stanza da pranzo, questa stanza decorata con stoffe preziose e mosaici aveva come arredo fondamentale il lectus triclinaris, ovvero il letto che i romani utilizzavano per mangiare, tanto fondamentale che la sua presenza dà il nome alla stanza; Triclinaris deriva da Tre Klinai, i tre letti disposti parallelamente ai tre lati della camera.

Il Soggiorno, come oggi noi lo conosciamo, nasce solo dalla metà del 1700 quando iniziarono a svilupparsi nelle varie abitazioni tutta una serie di nuovi locali come salotti per ricevere e conversare o sale dove ascoltare e fare musica. Queste trasformazioni furono possibili anche grazie all’arrivo dall’Oriente di un nuovo oggetto d’arredo che diventerà il simbolo del salotto: il divano. Esso aveva la peculiarità di permettere a due o più persone di sedere comodamente uno accanto all’altro, a differenza delle poltrone monoposto, incentivando così le conversazioni. Numerosi architetti hanno dedicato molto del loro tempo alla progettazione di questo ambiente; ancora oggi ammiriamo quelli realizzati dallo spagnolo Gaudì. Oggi il soggiorno è divenuto l’ambiente multifunzionale dell’abitazione, perché in esso racchiude la camera da pranzo , il salotto e lo studio. Con lo sviluppo della tecnologia il soggiorno diventa una sorta di cabina di regia multimediale che con videogiochi, tv di ultima generazione, arredamenti confortevoli, costituisce il principale luogo di intrattenimento e relax della casa.

Fonte: domuseco.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

+ info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi